WOMAN's JOURNAL

Il Brunch – Rassegna stampa

La sicurezza delle donne secondo Alemanno (Liberazione, 27 luglio 2011) – “Non indossare vestiti particolarmente appariscenti se prendi la metro di sera da sola e se puoi evita di portare con te la borsa”, si legge nell’opuscolo presentato il 18 luglio dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, Lavinia Mennuni, consigliere Pari opportunità e Giorgio Ciardi, delegato del sindaco per le Politiche della sicurezza. E poi ancora: “Guida tenendo la destra ma non accostarti troppo al marciapiede di strade isolate”. “Guarda sempre dallo spioncino chi suona alla porta e accertati che sia qualcuno che conosci bene”. “Se avverti il pericolo, cerca di avvicinarti ad un gruppo di persone o ad un’altra persona che può offrirti aiuto”. A pagina 8 è lo stesso Alemanno a spiegare il perchè della pubblicazione: “Per aiutarvi a sentirvi più sicure, sapendo che non siete sole”.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Archiviato in:rassegna stampa, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

L’accusatrice di Strauss-Kahn racconta la sua versione

Per la prima volta Nafissatou Diallo, la cameriera trentaduenne originaria della Nuova Guinea, che ha accusato l’ex capo del Fmi Dominique Strauss Kahn di stupro, rilascia un’intervista al settimanale americano Newsweek. Seguirà anche un’intervista alla CBS. A Newsweek racconta di quella mattina, nella stanza d’albergo numero 2806 del Sofitel hotel di New York, lo spavento, la paura di perdere il lavoro, e per sua figlia, adolescente che l’aspetta a casa, nel Bronx.

“C’è qualcuno? È il servizio di pulizia”. Diallo si guarda attorno. È ancora sull’ingresso quando appare un uomo nudo con i capelli bianchi. “Oh mio dio, mi spiace” dice dillo e si gira per andarsene. “Non devi essere dispiaciuta” gli risponde lui. Le sembra un uomo strano. Le strizza i seni e chiude la porta della suite. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:esteri, Politica, , , , ,

Il giorno di Humala: nel nuovo Perù donne in minoranza

Oggi, davanti ai presidenti sudamericani quasi al completo e di un centinaio di rappresentanti di governi stranieri, Ollanta Humala, eletto presidente del Perù nel ballottaggio del 5 giugno scorso, entra in carica per i prossimi cinque anni.

Via il manifesto

Si critica la scarsa presenza femminile: tre sole ministre e nominate all’ultimo, come per riempire un buco: Aida García Naranjo, la ministra della condizione femminile, è la segretaria generale del Partido socialista, una formazione superstite della sinistra peruviana; Patricia Salas è arrivata al ministero della pubblica istruzione dopo un percorso dedicato al miglioramento dell’educazione; Susana Baca, nuova titolare della cultura, è una famosa cantante afro-peruviana che, oltre ad aver vinto un Grammy latino, lavora da anni nel recupero delle tradizioni musicali.

Archiviato in:esteri, , , , , , , , ,

Al mare contro l’occupazione della Cisgiordania

Le donne israeliane e quelle palestinesi si uniscono in un’azione di protesta contro l’occupazione della Cisgiordania da parte di Israele e contro la segregazione a cui la popolazione della regione è sottoposta. Compiendo un atto di disobbedienza civile, alcune israeliane hanno accompagnato un gruppo di donne palestinesi oltre il confine e, assieme a loro, hanno raggiunto la spiaggia per fare il bagno in mare.

Via The New York Times

“What we are doing here will not change the situation,” said Hanna Rubinstein, who traveled to Tel Aviv from Haifa to take part. “But it is one more activity to oppose the occupation. One day in the future, people will ask, like they did of the Germans: ‘Did you know?’ And I will be able to say, ‘I knew. And I acted.’ ”

Foto: Stock.XCHNG.

Archiviato in:esteri, , ,

Bocciata la legge contro l’omofobia

Con 293 voti a favore, 250 contro e 21 astensioni – tra cui quella del ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna – la Camera dei deputati approva le pregiudiziali di costituzionalità sulla legge contro l’omofobia presentata dal Partito Democratico: legge respinta. Hanno votato a favore delle pregiudiziali Pdl (con l’eccezione di Santo Versace, che ha votato no), Lega e Udc; hanno votato contro Pd, Idv, Fli. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:diritti, Politica, , , , , , ,

La fortuna di essere donna, secondo Luisa Muraro

In occasione delle manifestazioni organizzate quest’anno da Se non ora quando? – a Roma il 13 febbraio e a Siena il 9 e 10 luglio (leggi gli articoli su Woman’s Journal) – mi sono trovata a riflettere sull’importanza di convenire fisicamente in un luogo e condividere idee e azione in presenza. Ho partecipato alla prima e non alla seconda, per ragioni personali, ma avrei voluto farlo e so che mi sarebbe servito.

Senza negare l’estrema importanza dell’azione e del confronto attraverso la rete, sono sempre più convinta che la compresenza dei corpi sia indispensabile. Serve al movimento in sé, facilita la sua espansione, la nascita di idee e la formazione di legami. E serve alla singola persona, rende reale la comunità a cui appartiene, dà concretezza al suo impegno, suscita entusiasmo, genera energia, crea senso e una più forte consapevolezza di essere soggetto.

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:cultura & scienza, LIBRI, Politica, , , , ,

Anche al Pd le donne piacciono svestite?

Provoca le proteste della Conferenza provinciale delle donne democratiche di Ravenna e dell’associazione Se non ora quando? lo spogliarello organizzato ieri sera dal Pd di Campiano per la festa del partito.

Via Il Fatto Quotidiano

Dopo la polemica scoppiata in casa Pd Danilo Manfredi e Alberto Pagani, rispettivamente segretario comunale e provinciale, hanno chiesto un confronto con le associazioni di donne ravennati. Intanto, mentre il partito democratico locale si appresta a chiarire la sua linea riguardo alle politiche di genere, gli organizzatori delle festa di Campiano tirano dritto per la loro strada, contenti che il polverone sollevato sui giornali abbia avuto lo sperato effetto di fare accorrere molta più gente del previsto.

Leggi anche l’articolo su il Resto del Carlino.

Foto: Stock.XCHNG.

Archiviato in:Politica, stereotipi, , , ,

Si riaccende il dibattito sul sacerdozio femminile

La lettera firmata da 157 sacerdoti degli Stati Uniti a sostegno di padre Roy Bourgeois porta nuovamente all’attenzione il dibattito interno alla Chiesa cattolica sui ruoli di donne e uomini consacrati. Padre Bourgeois sostiene apertamente l’introduzione del sacerdozio femminile e nel 2008 ha partecipato alla cerimonia di ordinazione di Janice Sevre-Duszynska, membro del gruppo Roman Catholic Womenpriests, ottenendo una minaccia di scomunica dal Vaticano. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:esteri, Sport, , , ,

Scrive su WJ

Chi siamo

Un blog collettivo per condividere, approfondire, discutere delle donne, del femminile e del maschile. Siamo anche un motore di ricerca dove trovare collegamenti a gruppi femminili, istituzioni, consultori, ong, centri di ricerca che operano in Italia e all'estero e che si occupano di genere. Qui, le donne sono protagoniste e possono sentirsi a casa. Per segnalazioni e collaborazioni: redazionewj@gmail.com

FB!

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 30,144 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: