WOMAN's JOURNAL

Cristine Lagarde è il nuovo presidente del FMI

Christine Lagarde, ministro dell’Economia francese, è il nuovo presidente del Fondo Monetario Internazionale. Lagarde, nominata oggi, prende il posto di Dominique Strauss-Kahn uscito di scena dopo l’accusa di stupro nei confronti di una cameriera newyorkese. Parigina, 55 anni, Lagarde ha alle spalle una carriera legale negli Stati Uniti, dove ha vissuto circa vent’anni, e in Europa. Dal 2005 ha deciso di impegnarsi direttamente in politica.

via il Post

Christine Lagarde è stata nominata martedì nuovo direttore del Fondo Monetario Internazionale, rimasto per più di un mese senza guida dopo la scelta di Dominique Strauss-Kahn di abbandonare la direzione in seguito alle accuse di stupro e violenza sessuale a suo carico negli Stati Uniti.

Annunci

Archiviato in:economia, esteri, Politica, , ,

Quote rosa nei Cda, la legge passa alla Camera

E’ stata approvata oggi alla Camera la legge sulle quote rosa nei Cda delle società quotate in borsa e di quelle a parrtecipazione pubblica. Il provvedimento è passato grazie a una maggioranza bipartisan di 438 voti, a fronte di 27 voti contrari e 64 astenuti, tra i quali gli esponenti radicali. Le nuove norme, che entreranno in vigore dal 2012, prevedono che i Cda dovranno essere composti a partire da quell’anno per il 20% di donne, e da un terzo dal 2015 (33,3% dal secondo mandato). In caso di inadempienza sono previste sanzioni della Consob e, dopo un termine di 7 mesi, la decadenza del consiglio di amministrazione o degli organi di controllo.

via Corriere.it

MILANO – L’Aula della Camera ha dato il via libera definitivo alla legge che introduce le quote rosa nei consigli di amministrazione delle aziende quotate in Borsa e delle società a partecipazione pubblica.

Archiviato in:economia, Politica, ,

Mondiali di calcio femminili, al via Germania 2011

Al via in Germania i mondiali di calcio femminili. Ad aprire il torneo, ieri a Sinsheim, davanti a 25mila spettatori, è stata la Francia, che ha battuto 1-0 la Nigeria. Ma la partita attesa era quella d’esordio delle padrone di casa e campionesse in carica della nazionale tedesca, che all’Olympic Stadion di Berlino gremito di 75mila spettatori, e sotto l’occhio di una trepidante e tifosissima Angela Merkel hanno battuto 2-1 il Canada. Le tedesche hanno tenuto sempre il controllo della partita, segnando due reti al 10′ e al 42′ del primo tempo. Per le tre settimane di torneo sono stati venduti 700mila biglietti. Domani via al girone B con Giappone Nuova Zelanda e Messico Inghilterra. Assente l’Italia, uscita lo scorso novembre dalle qualificazioni, dopo la sconfitta subita dalla nazionale degli Usa.

via La Repubblica

BERLINO – Un esordio degno delle campionesse in carica, in linea con una cornice degna delle grandi occasioni (quasi 75mila spettatori con il cancelliere Angela Merkel, il presidente della Fifa Joseph Blatter e quello dell’Uefa Michel Platini in tribuna).

via BBC

Almost 100,000 people saw the games, with 71,755 at Germany’s 2-1 win over Canada at Berlin’s Olympic Stadium. Earlier on, there were 27,674 in Sinsheim to see France beat Nigeria 1-0 in the tournament’s opening fixture.

Archiviato in:Sport, , ,

Donne in pensione dopo 65 anni nel settore privato, il progetto del governo

Alzare l’età pensionabile delle donne nel settore privato a 65 anni. E’ l’idea a cui stanno lavorando i tecnici del ministero del Tesoro e del Lavoro, secondo quanto riporta il Sole 24 Ore. L’aumento della soglia di anzianità avverrebbe a partire dal 2015, per attestarsi ai 65 anni dopo il 2025. La decisione definitiva sulla riforma delle pensioni private delle donne sarà presa giovedì 30 giugno.

via Il Sole 24 Ore

Un intervento soft per alzare l’età pensionabile delle donne nel settore privato. È quello che in queste ore stanno valutando i tecnici del Tesoro e del Lavoro per venire incontro alla richiesta dei sindacati di attenuare il più possibile l’impatto dell’intervento e anche per trovare una sintesi tra l’opzione “a presa rapida” elaborata a via XX Settembre (un anno ogni due dal 2012-2013) e quella dei “piccoli ritocchi” (un mese ogni anno dal 2015) ipotizzata a via Veneto.

Archiviato in:diritti, economia, , ,

Le strane disparità di genere nel ‘professional networking’

Online professional networking‘: è l’espressione inglese per indicare la creazione una rete di contatti ai fini professionali sul web, mediante social network come Linkedin. Proprio Linkedin ha voluto indagare tra i suoi 100 milioni di utenti, se nel ‘networking’ ci siano differenze di genere.  In generale, gli uomini sono più ‘savvy’ (termine di difficile traduzione: ‘furbi’ potrebbe rendere l’idea) delle donne. Ma analizzando questo dato per settore produttivo o azienda per azienda, emergono risultati inattesi.

Ad esempio, si scopre che gli uomini sono più bravi a fare ‘networking’ nel settore cosmetico, mentre le donne sono più ‘inserite’ in quello del tabacco, o dell’allevamento (ranching). E poi nelle aziende: i maschi sono più interconnessi delle donne in Mary Kay (un’azienda orientata a prodotti femminili), mentre il contrario vale in società di punta del settore aerospaziale come Lockheed Martin e Raytheon. Ci sono poi società dove c’è parità di genere: ad esempio Comcast.

via Linkedin

Women are more savvy networkers in the ranching industry. Men are more savvy networkers in the cosmetics industry. Wait, what? That was exactly our reaction when we saw the initial results for our latest data insights blog post on the differences in social networking behavior between men and women.

Archiviato in:cultura & scienza, economia, tecnologia, , , , ,

Schröder e il Golia della disparità nelle aziende tedesche

Pubblichiamo la traduzione in italiano dell’articolo di Catherine Kemp, giornalista inglese residente a Berlino

Quando era una studentessa, il ministro della Famiglia della Germania, Kristine Schröder (nella foto) scrisse che non sarebbe mai diventata una femminista. Non condivideva l’affermazione di Simone de Beauvoir: “Donna non si nasce, lo si diventa” e causò polemiche quando fu nominata responsabile delle questioni femminili quando affermò che le donne devono semplicemente diventare più decise per poter superare le differenze salariali. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:diritti, economia, esteri, Politica, , , , ,

Per la mia strada, come fare carriera in un mondo di uomini

Ci sono una direttrice d’orchestra, Anna Fratta (nella foto, la prima direttrice donna italiana) un’alpinista, Nives Meroi, una ingegnere navale, Beatrice Siri e una professoressa alla Columbia University, Nadia Urbinati tra le donne-esempio di Per la mia strada il docu-film prodotto dall’associazione Corrente Rosa con la collaborazione degli archivi della Rai e diretto da Emanuela Giordano. Il filmato sarà presentato il 5 luglio alle 17,30 a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma.

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:cultura & scienza, Politica, salute, società, stereotipi, tecnologia, video, , , ,

Ue, al via bando per rete sulla parità

La Commissione Europea ha attivato un bando per l’istituzione e la gestione di una rete di esperti per la parità di genere, che presterà consulenza all’organismo della Ue. Il network, finanziato dal programma Progress, e per cui sono stati stanziati 2,100,000 euro, svolgerà attività di consulenza nell’ambito delle politiche relative all’occupazione, protezione sociale e inclusione sociale, così come previste dalla strategia Europa 2020. Potrà inoltre lavorare, su richiesta della Commissione, su altre tematiche, come la violenza di genere, il bilancio di genere o la giustizia.

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:esteri, Politica, , , ,

Scrive su WJ

Chi siamo

Un blog collettivo per condividere, approfondire, discutere delle donne, del femminile e del maschile. Siamo anche un motore di ricerca dove trovare collegamenti a gruppi femminili, istituzioni, consultori, ong, centri di ricerca che operano in Italia e all'estero e che si occupano di genere. Qui, le donne sono protagoniste e possono sentirsi a casa. Per segnalazioni e collaborazioni: redazionewj@gmail.com

FB!

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 30,474 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: