WOMAN's JOURNAL

Donne, musulmane, israeliane. Un’identità troppo pesante

Se sei donna, araba e vivi in Israele la vita non è molto facile. Il 42% di loro non ha un lavoro, anche se ha una laurea. Per le israeliane la percentuale è del 19. Una situazione che è comunque migliorata negli ultimi 20 anni, il tasso di istruzione delle ragazze di origine araba è raddoppiato. Non tanto invece, le opportunità di lavoro. Molte, nonostante abbiano studiato, finiscono per fare le commesse o le centraliniste.

Via Huffington Post

A generation ago it was uncommon for Arab women to study in university or college. Women who have a religious background — like Imman and Hussun — would finish high school at best and then expected to be at home and play a supporting role to their father or husband.

Link utile: Women against Violence, ngo che si occupa di empowerement delle donne arabo isrealiane

Annunci

Archiviato in:economia, esteri, stereotipi, , , , ,

Una giornata di sport all’Idroscalo

La provincia di Milano organizza per domenica 22 maggio una giornata dedicata allo sport femminile. Dalle 10 alle 19 sarà possibile cimentarsi con differenti sport dal nuoto al baseball, dal calcio alle arti marziali e al cannotaggio. Programma completo nei prossimi giorni sul sito del parco. Nella foto la neo principessa duchessa di Cambridge, Kate Middleton alla guida della squadra di cannottaggio Sisterhood team.

Women Talk Sport, aggregatore di blog dedicati agli sport femminili

Archiviato in:Sport, , , ,

Il Brunch – Rassegna stampa

Lista di sole donne: se non ora, quando? (gli Altri, 29 aprile 2011) – Trentadue donne alla conquista di palazzo Merlato (sede del Comune di Ravenna) e una sola lista elettorale per le amministrative del 15-16 maggio firmata Sinistra ecologica e libertà. Età media: quarant’anni. Professione: di tutto e di più. Tratti distintivi? Un po’ di emozione e una scelta forte: creare una lista tutta femminile. Per riuscirci hanno addirittura dovuto chiedere una deroga nazionale perché lo statuto dei vendoliani prevede una quota minima del 40 per cento riservata a uno dei due generi.

Picchiare indisturbati le donne (Il Fatto Quotidiano, 27 aprile 2011) – Nel mondo, oltre il 90 per cento delle violenze perpetrate su una donna dal suo partner non vengono denunciate. E, anche se in Italia mancano dati ufficiali, la tendenza a tacere sembrerebbe essere la stessa. Racconta Antonella Faieta, avvocato del Telefono Rosa: “Le donne che vengono da noi per essere aiutate lo fanno, in media, dopo oltre dieci anni di violenze subìte in silenzio”. E, per lo più, si recano nei centri di assistenza per informarsi: “Se mio marito mi prende a schiaffi dopo una lite, può considerarsi reato?”. In Italia oltre 7 milioni di donne tra i 16 e i 70 anni ha subito, almeno una volta nella vita, un episodio di violenza fisica o sessuale. I legali del Telefono Rosa spiegano che non passa giorno senza che si presentino ragazze con occhi neri e nasi rotti: “Non si tratta di persone deboli. E’ un fenomeno trasversale”. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:rassegna stampa, , , , , , , , , , , , , , ,

Il mercato ipocrita degli annunci sexy sui giornali. La Spagna cerca di cambiare

Gli annunci hard sui quotidiani incominciano a dar fastidio. Il blog Vita da streghe ha sollevato il problema. All’estero la Spagna sta pensando a una legge che vieti gli annunci hard sui quotidiani perché sono collegati al mercato illegale della prostituzione, anche minorile. Il Consiglio di stato spagnolo, organo consultivo del Governo ha già espresso il proprio parere favorevole alla proposta di legge dell’esecutivo (leggi l’articolo di El Pais).

Ma cosa ne pensano i giornali? Il gruppo Vocento che raggruppa le maggiori testate locali avverte che potrebbe essere la fine di molte testate. Con tali inserzioni si perdono 4mila euro al giorno. Il Governo ha calcolato che andrebbero persi introiti annui di 40 milioni di euroi. Ciò nonostante è deciso ad andare avanti, trovando una soluzione di compromesso. Secondo Carlos Salvador deputato dell’Upn e appartenente al gruppo misto “non si può approfittare di entrambe le cose” riferendosi ai giornali che denunciano la prostituzione ma ne intascano gli introiti pubblicitari. E, a El Pais, ha aggiunto “questa pubblicità ipocrita perpetua gli stereotipi e la manipolazione che può degenerare nella violenza domestica e in altri attacchi alla dignità personale”

Archiviato in:cultura & scienza, esteri, salute, società, stereotipi, , , , ,

La Giffords sta meglio e il marito parte per lo spazio. L’informazione è gender neutral?

La navicella spaziale Endeavor parte fra meno di 12 ore. A bordo il capitano Mark Kelly marito della deputata democratica Gabrielle Giffords (nella foto), che si sta riprendendo dall’attacco omicida subito lo scorso gennaio in Arizona e da cui è miracolosamente sopravvissuta, mentre altre sei persone sono rimaste uccise.

La Giffords quindi, sta meglio. Pronuncia qualche parola, legge, mangia autonomamente e assisterà al lancio in Florida dello shuttle. Quello che mi colpisce è che i giornali non si sia soffermati sulla decisione del marito di partire comunque per questa missione – l’ultima dell’Endeavor – nonostante lo stato ancora precario in cui vive la moglie. Se le parti fossero state invertite, ovvero se lei avesse deciso di lasciare lui per due settimane – tanto dura la missione spaziale – per coronare la propria carriera, fiumi di inchiostro si sarebbero sprecati. Invece, è assolutamente normale per un uomo un comportamento di questo tipo. Non giudico la decisione, condivisibile, ma una riflessione sul tema andrebbe fatta. L’informazione non è mai gender neutral.  Foto AFP/Getty Images

Su WJ Usa: è caccia (vera) alla deputata

Un articolo del Guardian sulla vicenda

Archiviato in:economia, esteri, stereotipi, , , , , , ,

Al St Andrews Club anche le donne potranno giocare a golf

Lo scozzese St Andrews Golf club dopo 168 anni di storia potrebbe aprire i propri campi alle donne. Non c’è un esplicito divieto nello statuto del club ma di fatto, mai una donna è stata fra gli iscritti. Così dopo l’approvazione, lo scorso anno, in Inghilterra dell’equality act che ha riorganizzato la legislazione riguardante la discriminazione, il St Andrews si mette al passo con i tempi e il prossimo 26 maggio in assemblea deciderà del cambio di statuto.

Via The Courier

Archiviato in:esteri, Sport, , ,

Street art, donne sui muri

Le più belle immagini di graffiti raffiguranti donne

Archiviato in:cultura & scienza, esteri, stereotipi, video, , , ,

Poetry attack, le parole giuste per dirlo

Difficile, molto, trovare le parole a volte. Quando si è stanche, arrabbiate, si diventa distratte, improduttive. Parole come queste non escono. Lei, Giorgia Vezzoli, blogger (Vita da streghe) e consulente di comunicazione ci riesce. Questa è Sono ogni immagine di donna

Via Attacchi di poesia

Sono io la donna che guardi
e tutto ciò che di lei ti rammenti.

Sono io la donna che è affissa,
quella che ammicca,
quella che la telecamera fruga sotto la gonna.

Un’altra poesia, o invocazione, scritta da una ragazza e dedicata alle donne italiane, qualche mese fa aveva avuto molto spazio sui media, in una puntata di Vieni via con me, su Rai Tre. Leggi 

Archiviato in:cultura & scienza, stereotipi, , , , ,

Scrive su WJ

Chi siamo

Un blog collettivo per condividere, approfondire, discutere delle donne, del femminile e del maschile. Siamo anche un motore di ricerca dove trovare collegamenti a gruppi femminili, istituzioni, consultori, ong, centri di ricerca che operano in Italia e all'estero e che si occupano di genere. Qui, le donne sono protagoniste e possono sentirsi a casa. Per segnalazioni e collaborazioni: redazionewj@gmail.com

FB!

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 30,474 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: