WOMAN's JOURNAL

Punti di vista: si può imparare dalle culture indigene

“Come possiamo insegnare una nuova storia non sessista, non violenta e interreligiosa?” È questa la prima domanda a cui vuole rispondere il convegno Culture indigene di pace. Ri-educarsi alla partnership! organizzato dall’associazione Laima a Torino dal 26 al 28 aprile.

L’idea è che si può imparare dalle culture indigene egualitarie e matriarcali, anche per trovare gli strumenti per affrontare il problema della violenza di genere e degli squilibri nei rapporti tra i sessi. Secondo gli organizzatori, Morena Luciani e Alessandro Bracciali,

“ri-educarsi alla partnership” non significa solo ricercare la parità di genere […] ristabilire un’uguaglianza tra tutti gli esseri viventi e una dimensione eco-spirituale in cui il mondo torni ad essere percepito come Madre. Le testimonianze e gli studi specifici confermano che la pace si raggiunge all’interno di una società non sessista e non gerarchica […]. Per questo vogliamo approfondire i valori educativi che sorreggono questi modelli sociali.

Saranno presenti, tra gli altri, Rosa Martha Toledo Martinez, artista e portavoce della comunità messicana Juchiteca; la scrittrice, ricercatrice e attivista americana Genevieve Vaughan; Ana Maria Estrada, insegnante e direttrice della scuola Montessori di Kyle (Texas); la scrittrice Riane Eisler, autrice de Il calice e la spada e Il piacere è sacro; la scrittrice e attivista Starhawk; Miriam Subirana, autrice di Complici. Liberi dai rapporti di dipendenza, e Francesca Rosati Freeman, studiosa della società matriarcale dei Moso, autrice di Benvenuti nel paese delle donne.

Il convegno si terrà al Palaginnastica di Torino, in via Pacchiotti 71, e prevede conferenze e workshop durante i quali si parlerà di educazione e metodi formativi, dell’influenza del linguaggio e della mitologia sui comportamenti e di decrescita.

È un punto di vista di cui si sente parlare raramente e che può essere interessante approfondire o conoscere.

 

Annunci

Archiviato in:cultura & scienza, società, , , ,

Caro rettore, ci restituisca il corso in Storia delle donne

di Eleonora Ingrassia

All’Università di Torino le lezioni sono terminate in vista della sessione di esami estiva. Si è concluso anche il Seminario Interdisciplinare di Studi di Genere: non un corso istituzionale, ma un seminario auto-organizzato dal collettivo Altereva. Nella lunga giornata finale, il 31 maggio scorso, è stata presentata ufficialmente la petizione che chiede “il ripristino del corso di storia delle donne e un impegno di lungo termine nell’attivazione di programmi di gender studies, dottorati, master o attività analoghe all’interno delle facoltà”. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:cultura & scienza, , , , , , , , ,

Nasce l’Associazione GammaDonna: un nuovo sostegno alle imprenditrici

Il 15 maggio a Torino sarà presentata l’Associazione GammaDonna, finalizzata a sostenere lavoro e imprese di donne e giovani. Il progetto prende vita dall’esperienza del Salone nazionale dell’imprenditoria femminile e giovanile, arrivato alla quarta edizione con l’appuntamento dello scorso ottobre a Vicenza. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:economia, , , , , , , ,

Genitori in rete per risparmiare tempo

L’unione fa la forza… ma anche “tempo”.

Sono convinti i responsabili della Banca del tempo del quartiere San Salvario di Torino che con il progetto “mamme e papà in rete” vogliono attivare una rete di genitori che possano supportarsi nella gestione dei propri figli o ritagliarsi qualche ora libera nei tempi pomeridiani o serali. L’obiettivo è quello di valorizzare il tempo come mezzo di scambio tra le famiglie.  Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:società, , , ,

A Torino le donne si mobilitano: “La 194 non si tocca”

Il coordinamento cittadino delle donne per l’autodeterminazione della città di Torino si riunisce in assemblea sabato 24 settembre all’istituto Avogadro (via Rossini 18 dalle 15 alle 18) per sensibilizzare sul nuovo protocollo della regione Piemonte, che per la seconda volta, tenta di introdurre nei consultori pubblici familiari i volontari del movimento per la vita. Lo scorso 15 luglio il Tar del Piemonte, a cui il Coordinamento si era rivolto, aveva annullato il protocollo approvato dal Consiglio nel novembre 2010, che consentiva l’ingresso esclusivo nei consultori ai volontari pro-vita (nella parte in cui chiarisce i requisiti che i volontari devono avere, tra cui la “presenza nello statuto della finalità di tutela della vita fin dal concepimento” leggi il protocollo).

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:diritti, salute, , , ,

A ottobre il primo feminist blog camp

Torino, dal 28 al 30 ottobre, sarà la sede del primo Feminist blog camp, tre giorni di workshop, seminari, dibattiti, musica, arte, spettacoli, reading, cultura. Nato dall’idea di blogger femministe, il camp è aperto a tutti anche a chi non ha un blog. L’iniziativa,ospitata negli spazi dell’Askatasuna, è totalmente autofinanziata e sarà realizzata dalle e dai partecipanti in totale autogestione.

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:società, ,

Donne e lavoro in pellicola

“Le faremo sapere”, “Le donne non hanno mai scioperato, abbiamo il diritto di essere considerate semi-specializzate e ottenere il relativo salario”, ” Il posto delle donne è ai fornelli, non è al lavoro”, “Povera mamma non capisci niente”… Sono alcune delle battute tratte dai tre film della rassegna cinematografica “Di diritto e di rovescio” proposta dalla Consulta Femminile del Consiglio Regionale del Piemonte e da Aiace Torino, dal 15 al 29 settembre al Cinema Romano a Torino.
Tre pellicole che raccontano le difficoltà sul lavoro, delle donne di oggi e di ieri. Una sintesi del cammino e delle battaglie fatte per raggiungere la parità. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:società, , , , ,

Torino è baby friendly

Un circuito di negozi dove poter serenamente allattare al seno o trovare giochi per bambini, fasciatoii, seggioloni e scalda biberon. E’ l’obiettivo di “Baby Friendly”, il progetto senza scopo di lucro, partito il 18 giugno scorso durante la manifestazione Vanchiglia Love, ideato da 6 coppie (italiane e straniere) –rigorosamente con figli – che vivono a Torino.
Ne abbiamo parlato con Carlo Boccazzi Varotto uno dei creatori di questa iniziativa. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:società, stereotipi, , , ,

Scrive su WJ

Chi siamo

Un blog collettivo per condividere, approfondire, discutere delle donne, del femminile e del maschile. Siamo anche un motore di ricerca dove trovare collegamenti a gruppi femminili, istituzioni, consultori, ong, centri di ricerca che operano in Italia e all'estero e che si occupano di genere. Qui, le donne sono protagoniste e possono sentirsi a casa. Per segnalazioni e collaborazioni: redazionewj@gmail.com

FB!

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 30,352 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: