WOMAN's JOURNAL

Nadoona: salute e ginnastica per le donne musulmane

di Luisa Perona

La parola “dieta” spesso rimanda a sacrifici e rinunce. Tutti, o meglio tutte, sappiamo quanto costi perdere peso e quanto sia importante essere aiutati, almeno moralmente, da chi ci sta vicino.

Nadine Abu Jubara ha provato sulla propria pelle cosa significhi farcela da sola. La storia di Jubara, una ragazza musulmana di origini palestinesi che vive in Florida, è stata raccolta da Radio Free Europe. Anni fa, Jubara decise che era arrivato il momento di tornare in forma, di pensare in primis alla salute trovando, però, pochi alleati nella comunità musulmana dove viveva.

Tuttavia pensò di potercela fare comunque. Iniziò un periodo scandito da frequenti “no” alle varie feste in cui si banchettava a piatti profumatissimi e dolci mediorientali golosissimi; fino a quando, dopo che ebbe perso ben trenta chili, cominciarono ad arrivare le reazioni meravigliate delle stesse persone che avevano visto con scetticismo la sua scelta.

In seguito Jubara ha deciso di creare un sito web che ha chiamato Nadoona per aiutare le donne musulmane a prendersi cura di sé, del proprio corpo e soprattutto della propria salute, realizzando che raramente queste hanno modo di farlo. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Archiviato in:diritti, salute, Sport, , , , ,

Divorzio e matrimonio fanno ingrassare

La protagonista del ‘Diario di Bridget Jones’ passava le sue serate a piangere e ingozzarsi. Sembra però che a prendere peso non siano solo le single ultratrentenni. I ricercatori dell’Università dell’Ohio  hanno scoperto che gli uomini sopra i 30 anni ingrassano dopo un divorzio, le donne a seguito del matrimonio. Ma non parliamo di qualche chilo: secondo Dmitry Tumin a capo della ricerca, alcuni degli intervistati correrebbero dei gravi rischi per la salute. Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:cultura & scienza, salute, ,

Cresce la spesa per le creme anticellulite, le donne non si vedono belle

Sono 106 i milioni di euro spesi per acquistare creme anticellulite nell’ultimo anno. Le italiane lottano con la prova costume e con i cuscinetti che sembrano essere uno dei maggiori crucci quando si avvicina l’estate. L’aumento della spesa per prodotti anticellulite è stata nel 2010 rispetto al 2009 del 4,4% in più (dati Associazione italiana industrie cosmetiche).

Le italiane non si differenziano molto dal resto dei paesi occidentali dove la corsa alla bellezza e a corpi perfetti e longilinei è una vera e propria battaglia quotidiana. Secondo uno studio del 2008 condotto dall’Università americana della North Carolina il 75% delle donne ha un cattivo rapporto col proprio corpo e con il cibo. Il 67% del campione cerca di perdere peso, e anche se non ne avrebbe bisogno (il 53% è in linea) segue comunque una dieta dimagrante.  Il 37% salta regolarmente i pasti pur di dimagrire, anche se poi non sempre ci riesce. Per il 39% la preoccupazione per la linea interferisce con il proprio equilibrio e felicità.

Archiviato in:economia, salute, stereotipi, , , , , ,

Scrive su WJ

Chi siamo

Un blog collettivo per condividere, approfondire, discutere delle donne, del femminile e del maschile. Siamo anche un motore di ricerca dove trovare collegamenti a gruppi femminili, istituzioni, consultori, ong, centri di ricerca che operano in Italia e all'estero e che si occupano di genere. Qui, le donne sono protagoniste e possono sentirsi a casa. Per segnalazioni e collaborazioni: redazionewj@gmail.com

FB!

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 30,493 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: