WOMAN's JOURNAL

Thinking of you

di Gaia Nina Marano

“Vorrei che questo lo tenessi tu”

Valentina non aveva nemmeno risposto. Al collo già indossava la catenina che lui le aveva regalato.

Mentre camminava per la strada ripensava a quello che era successo. Le sue labbra ancora bruciavano per i baci che si erano dati, i capelli le ricadevano sul viso, il collo ancora aveva il suo odore.

Dopo quel primo incontro al caffè ce ne era stato un altro, un altro e un altro ancora, fino a quando il vedersi non diventò l’abitudine e il non l’eccezione.

Marco latitava e lei taceva. Lo aveva sentito per telefono l’altro giorno, ma come poteva dirgli una cosa del genere? E comunque sapeva che avrebbe dovuto farlo prima o poi, ma fino ad ora non aveva trovato le parole. Come si fa a spiegare che ciò che credevamo amore, ciò che abbiamo convinto glia altri fosse vero, in realtà era soltanto un anestetico il cui effetto era finito?

Valentina era più che preoccupata amareggiata per quell’onda di verità che avrebbe travolto una realtà all’apparenza serena, ma che oramai da troppo tempo si stava reggendo su sostegni di carta. I loro cuori non si erano sincronizzati. O se lo erano stati ora soffrivano di uno sfasamento che, per quanto impercettibile all’occhi umano, continuava a scavare un buco nero nel suo petto.

E poi era arrivato lui. Con le sua mani e i suoi occhi. Che la guardava e che la faceva sentire quella che si era dimenticata di essere. Valentina arrossiva, si copriva il volto con le mani e spiava tra le dita, per essere certa che lui non se ne fosse andato e che ancora stesse lì a fissarla.

Quel pomeriggio lei, proprio lei, che non credeva più all’amore aveva sentito una fitta allo stomaco e per la prima volta dopo tanti anni aveva provato quell’emozione che credeva dispersa nella sua memoria di bambina.

La musica continuava a gridarle nelle orecchie, la gente passando la spingeva e lei lì, ferma immobile a quel semaforo, con la luce verde che l’aveva ipnotizzata. Quella sera non aveva voglia di tornare a casa, voleva rimanere fuori a respirare l’aria fresca pensando alla loro storia.

 

Annunci

Archiviato in:UNA STANZA TUTTA PER SÉ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,356 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: