WOMAN's JOURNAL

JENNY SAVILLE. E LA PITTURA SI FA CARNE/ BLOG WOMAN’S ART

Improvvisamente, la monumentalità dell’immagine  schiaffeggia la calma di chi guarda.

Siamo di fronte all’inaspettato.

Fianchi enormi, sembrano voler  inglobare lo spettatore.  O ancora, debordare dalla cornice.

E poi, gli occhi. Quegli occhi resi distanti dallo scorcio prospettico del sottinsù,

sono audacemente puntati su di noi.

Occhi enormi.

Sguardi attoniti.

E bocche dischiuse sembrano respirarci addosso, con fatica.

E pare quasi di sentirne l’ansito, il tremito, il lamento…

Pare  persino di udirne il silenzio…

Il silenzio di una donna violata.

È una donna che tace.  O geme. Emaciata. Invasa. Aggredita dal tempo. O dal disagio. O da una malattia.

È una donna che non prova vergogna alcuna.

Una donna che espone al mondo dei moderati, degli esteti e dei perfezionisti la brutalità visiva del proprio grasso, del proprio sangue e delle proprie cicatrici.

È una donna e non lo è. È segreto e provocazione.

È carne.

È una donna che non teme. Eroina iconica dell’imperfezione.

È lei, la donna dipinta da Jenny Saville: l’antimodello del glamour e del perfezionismo estetico del XXI secolo. La gigantografia dei graffi, dei tagli, delle imperfezioni e delle tumefazioni, divarica lo smarrimento, e accende la crudezza percettiva.

La gigantografia di violazioni incise sul corpo, come dei segni antiestetici spesso lasciati da un intervento di liposuzione, di lifting o di mastoplastica…. spiazza il fruitore.

E  amplifica l’impatto emotivo.

Sostare di fronte ad un’opera di Jenny Saville, è esattamente questo: è un lasciarsi sovrastare dalla violenta verità della carne, e di tutto ciò che in essa e nella percezione di essa, può risultare aggressivo, brutale, rivoltante, selvaggio e crudele. La forza della sua ricerca sta proprio nella carnalità con cui tratta sia l’immagine, dunque i volti e i corpi, sia la materia pittorica.

Il colore è morbido e pastoso. Materico e fluido al contempo. Talvolta flaccido, come certe parti del corpo ritratte. Il colore sembra essere della stessa materia dell’essere umano.

Pare  quasi uno strato di carne. O un  grumo si sangue.

Il colore è della materia che vuole emulare.

Questa straordinaria emulazione cromatica e pittorica, nasce da una capacità tecnica strabiliante, e da un’abilità nel dipingere per ampie e indefinite pennellate, che consente alla Saville di realizzare una rappresentazione figurativa che sia gestuale e realistica al contempo.

È la pennellata che costruisce i volumi. È la pennellata che costruisce i corpi, i volti, le violenze subite dalla carne.

Sovente considerata l’erede della truce figurazione di maestri del Novecento, quali Lucien Freud e Francis Bacon, la Saville è stata una giovane promessa della Young British Art, poi divenuta celebre per le sue visioni inquietanti di una femminilità violata.

Quarantenne, inglese di origine, nata a Cambridge nel 1970, Jenny Saville oggi vive e lavora tra Londra, New York e Palermo.

Annunci

Archiviato in:WOMAN'S ART

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,529 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: