WOMAN's JOURNAL

SINAPSI NOTTURNE

di Gaia Nina Marano

Quante volte riusciamo a fermarci veramente e a riflette durante il giorno? La quotidianità è fatta di orari, tempistiche brevi, sempre più brevi, parcheggi, insulti, panini e caffè… Il tempo per pensare non lo si trova nemmeno quando si va a dormire, perché si è troppo stanchi e non si ha voglia di mettere in moto il cervello, meglio ricaricare le pile per affrontare la maratona del giorno dopo.

Certe volte nove ore di volo potrebbero sembrare una eternità… Altre, invece, appena sufficienti.

E se riflettere è quello che vuoi, l’aereo può essere molto confortante: non ci sono vie di fuga, le persone accanto a te dormono, il video trasmette film troppo lunghi e noiosi per essere seguiti davvero. L’unica cosa che resta è pensare.

Da un po’ di tempo a questa parte Valentina si sentiva come un legnetto nel fiume. L’acqua scorre e la trascina, la sensazione è piacevole, ma la corrente va talmente veloce che non riesce a guardarsi intorno e, arrivata a destinazione, non sa nemmeno lei che tragitto avrà mai fatto.

Questo lungo viaggio le ha imposto una pausa dalla quotidianità, ora la sua mente può divagare.

“Forse sono io a farmi troppe domande… O forse sono gli altri che se ne fanno troppe poche… No, non è possibile, sono gli altri che non riflettono… O io sono troppo arrogante… Sono troppo arrogante??! Beh, Viviana pensava io fossi troppo arrogante. Non me lo diceva, stava sempre zitta, ma io nei suoi occhi leggevo l’insofferenza generale per il mio modo di fare! Sì, ecco, per esempio lei era una che non mi sopportava e come lei ce ne sono tante, e tanti!!! Mamma mia, ma quante persone mi odieranno in questo mondo? Io non credo che le persone abbiano un buon ricordo di me… Forse una, due… Forse la mia famiglia, Marco…loro pensano che io sia nel giusto, ma quanti altri invece credono che io stia sbagliando? Ma poi, dico, io non sto sbagliando proprio nulla! E allora, se loro ce l’hanno con me, se ne dovranno fare una ragione e sopportarmi!”.

Valentina sa che in lei, da sempre, si contrappongono due anime: una estremamente solare (che le ha permesso di uscire con un sacco di ragazzi nonostante fosse bruttina) ed una più buia e solitaria (che l’ha portata a mollarsi con tutti i ragazzi frequentati, non appena scoprivano che lei non era come sembrava!).

Le sue storie d’amore, infatti, iniziano inevitabilmente con i fuochi d’artificio: lei è una simpatica, allegra, che ha voglia di fare mille cose, che non si imbarazza, che ha desiderio di ridere e scherzare. Valentina si dà, si dona al cento per cento a chi le sta accanto e fa sentire amore. Le coccola, le vizia, le fa sentire le persone più importanti della sua vita… Poi, inevitabilmente, la sua anima da esistenzialista la pervade ed iniziano le prime difficoltà: a lei non va più di uscire, preferisce vedere un film, comincia a parlare di vita, di religione, di poilitica… Si impegna nel sociale e si dona, non più alla persona che era al suo fianco, ma a qualcun altro.

La storia d’amore entra in crisi, lei farà finta di volerla recuperare, ma nel momento stesso in cui Valentina aggiusta le cose e promette che tutto tornerà sereno come prima, la relazione è già finita. La rottura deve solo essere ufficializzata.

“Chissà se qualcuno prova ancora male per quello che è successo… Credo di aver fatto soffrire delle persone con il mio comportamento, ma è stato del tutto involontario, quasi una ragione di sopravvivenza..”

Valentina accende l’I-pad e legge il primo messaggio della cartella “ricevuti”: “Non so perché, ma alle volte ti penso ancora. Penso ai momenti vissuti insieme, non so se riuscirò più ad amare, L.”.

Il messaggio lo aveva ricevuto una settimana fa, ma non aveva trovato la forza di rispondere. Ora aveva la notte davanti a sé e voleva pensare.

Advertisements

Archiviato in:UNA STANZA TUTTA PER SÉ

One Response

  1. nati ha detto:

    Questo frammento di cronaca personale (quanto ispirato a sè e quanto immaginario?) è bellissimo…è un flash ma racconta una vita…Non importa quanto ci si possa riconoscere in Valentina, in fondo è solo un’idea, ” a character”, ma è così vero quello che pensa, così umani i suoi dubbi su di sè e sugli altri personaggi della sua vita…La vita è complessa, infinitamente ed immensamente complessa. Noi siamo complicati, groviglio di sentimenti, bisogni, desideri…nella continua ricerca di un equilibrio. Ecco penso che la nostra realizzazione sia nel trovare questo punto di equilibrio in cui riescono a coesistere, senza annientarsi a vicenda, le nostre “diverse anime”.Perchè ognuno di noi ne ha moltecipli e questo è ciò che ci aiuta anche a sopravvivere in un mondo complesso che ci obbliga a reinventarci, a ad accettare di costruire, perdere e ricominciare, in tutti i campi. Talvolta però un’anima può sopraffare l’altra e travolgerci. L’equilibrio, o meglio la sua continua ricerca,è la luce che ci aiuta a non perderci…la direzione da seguire è quella…è lontana quella luce ma la direzione in cui ci muoviamo è giusta…serve tempo, ma non c’è fretta, quella luce ci guida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,134 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 15 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: