WOMAN's JOURNAL

Contraccezione d’emergenza, con nervi saldi e molta fortuna

La “pillola del giorno dopo”, in Italia, può essere rilasciata solo su ricetta medica. Così, se una donna si trova ad averne bisogno, è fortunata se ha un medico curante disponibile a prescrivergliela. Se però il problema si presenta il fine settimana, quando gli ambulatori sono chiusi, o il medico si rifiuta, deve iniziare una vera e propria corso il tempo, per riuscire a ottenere il farmaco nelle prime ore dopo il rapporto, quando la sua efficacia è massima. 

Laura Preite e Daniela Sala hanno raccontato, con questa video inchiesta per La Stampa la ricerca del farmaco durante un week end a Roma,  tra sale d’attesa di pronto soccorso, tormentate coscienze cattoliche di medici di turno obiettori, e macchinose burocrazie sanitarie.

Annunci

Archiviato in:diritti, salute, video, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 30,352 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: