WOMAN's JOURNAL

Dagli Usa un docu per denunciare la rappresentazione sessista delle donne

Segnalato da Vita da streghe

“Il modo più semplice in cui le persone abdicano al proprio potere è pensare che non ne abbiano”. Con questa affermazione si apre il documentario di Jennifer Siebel Newsom, presentanto al Sundance Festival, Miss representation, che descrive la rappresentazione falsata e maschilista subita ogni giorno delle donne americane. Anche a quelle di potere come Condoleeza Rice non vengono risparmiati stereotipi e rappresentazioni sessiste. La ragione? Un mercato dei media controllato da uomini che riproducono la propria visione del mondo. Se si continua così, è la denuncia del documentario, non verrà mai il momento in cui le donne acquisteranno maggior consapevolezza e potere, nemmeno in 500 anni. Guarda il sito

 

Annunci

Archiviato in:diritti, tecnologia, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,818 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: