WOMAN's JOURNAL

LUI&LEI

“Pronto Cri…. Ciao sono io, senti, hai due minuti per parlare?”

Hanno aperto un nuovo bar vicino casa di Valentina, uno di quei posticini piccoli, in legno, con l’odore di umido del bancone che si mischia all’aroma del caffè macinato. Si mangiano dolci e si chiacchera, niente di più, ma era proprio quello che Valentina stava cercando.

“Ma sei sicura che non lo vuoi rivedere nemmeno una volta? Perché magari sarebbe utile, non so, riusciresti a superare la cosa una volta per sempre…”

“Ma è questo il punto! Io l’ho già superata, quindi, mi chiedo e mi strachiedo, perché diavolo rispuntare fuori ora???”

Circa un anno prima di conoscere Marco, Valentina aveva perso la testa per un ragazzo bello, moro, alto, simpatico, affettuoso e soprattutto FIDANZATO. Non l’aveva capito subito LEI, e LUI non aveva avuto il coraggio di dirle la verità, poi, un giorno qualunque, dopo una serata qualunque LUI la guardò negli occhi e le disse “Io ti amo, ma devi capire che nella mia testa c’è anche un’altra persona, e io a LEI non posso rinunciare, è troppo importante per me..”

Attimi di angoscia, desiderio di mandare il tempo indietro, di essere vestita e sola nella sua stanza, con le luci accese e un libro sulle ginocchia… “Invece, maledizione, ero lì con LUI, nel letto, obbligata ad ascoltare quella squallida verità… Ma tu ti rendi conto??? Ma come ho fatto IO a non capire, come ha fatto LEI a non accorgersene e, soprattutto, come ha fatto LUI a stare come niente fosse con tutte e due!!! E dire tutto quello che ha detto a me, mentre nel frattempo stava con LEI! Perché non dire la verità subito? Perché se stai bene con qualcuno lo devi tradire in questo modo??? E’ una cosa inconcepibile, eppure, quanti fanno così Cri? Tu lo sai, ogni giorno ne sentiamo una! Ma come si può vivere così? Io non avrei pace e poi, diciamocelo, IO non sarei capace, mi scoprirebbero subito! Quindi se LUI non si è fatto scoprire o LUI è un genio (e questa opzione la posso escludere a priori con certezza) o LEI è una cogliona totale (ma a dire così mi sento davvero una merda) o davvero LUI & LEI hanno una relazione strana che non riesco nemmeno a immaginare come sia …”

“Ma tu cosa gli hai detto a LUI?”

“Lì per lì niente, lo ammetto, ma da quel momento niente è stato come prima, tutto era diventato esasperato. Era come se volessi superare LEI in qualunque cosa! E sapevo di superarla di gran lunga, quindi, mi consumavo il doppio a cercare di capire perché LUI non la lasciava!”

“Gli uomini hanno sempre paura!”

“Vedi Cri, è complicato…. Io l’ho voluto davvero, davvero credevo che ce l’avrei fatta e poi però, messo alle strette LUI non ha scelto… Intendiamoci, non ha scelto né me né LEI, ma IO l’ho interpretata come non scegliere me! E quindi non l’ho mai più cercato… Ora, io dico, passa più di un anno e tu hai il coraggio di chiamarmi e dirmi che non hai mai smesso di pensare a noi???”

“Ma LEI, l’ha lasciata???”

“Secondo te??! Mai nominata nemmeno una volta, mai! Stanno ancora insieme però.. Questo lo so per certo!”

Valentina era stufa di parlare per pronomi personali, riferendosi ad una ragazza di cui sapeva tutto ma non aveva mai avuto il piacere di conoscere dal vivo. Era stufa di sapere che qualcuno si potesse permettere ancora una volta di calpestare i suoi sentimenti e la sua dignità così, come se il suo copro e la sua anima fossero di gomma.

“Bhè, spiacente per voi, io sono fatta di carne umana, ho un cuore e un cervello, non mi si può trattare così!”

“Brava Vale! Quindi?”

“Quindi non gli darò nemmeno questa soddisfazione, io non rispondo.”

Valentina sapeva quanto male il silenzio poteva fare.

Il silenzio, il vuoto nero e ventoso, che ti fa pensare ad ogni minimo particolare senza mai darti la certezza di niente… Sabbia tra le mani che lentamente scivola via, che non lascia traccia del suo passaggio.

Forse voleva vendicarsi di lui, forse per la curiosità lo avrebbe anche rivisto, ma come avrebbe potuto poi svegliarsi di nuovo serena accanto al suo vero amore? Questo era quello che contava ora, “LUI & LEI” potevano essere cancellati definitivamente dalla sua vita e non ne avrebbe provato alcun dolore.

Annunci

Archiviato in:UNA STANZA TUTTA PER SÉ

One Response

  1. annina ha detto:

    scrivi benissimo, mi riconosco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,524 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: