WOMAN's JOURNAL

Insieme a papà? Un aiuto in più

di Sabrina Roglio

In molti paesi europei è una realtà ormai consolidata quella di vedere papà che, mentre la mamma è al lavoro, si occupano dei bambini preparando biberon e cambiando i pannolini. In Italia ancora pochi padri scelgono il congedo parentale. L’Assessorato alle Pari opportunità della Regione Piemonte con il Dipartimento per lea Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con l’Inps, ha oggi presentato il progetto“Insieme a papà” che prevede un contributo aggiuntivo di 400 euro mensili ai papà che scelgono il congedo parentale entro il primo anno di vita dei figli.
Un incentivo che è sì rivolto ai dipendenti di aziende private per occuparsi a tempo pieno dei propri figli ma che vorrebbe agevolare il rientro al lavoro delle donne.
“L’ultimo rapporto Istat –  ha spiegato Giovanna Quaglia l’assessore alle Pari Opportunità –  ha evidenziato che in Italia sono 800 mila le donne escluse dal mondo del lavoro per la nascita di un figlio. In media, il 15% delle donne smette di lavorare per la nascita di un figlio, ma la percentuale nel nord ovest del paese tocca il 18%. E’ necessario impedire che la donne si trovino di fronte a una scelta, tra il lavoro e la famiglia, ma aiutarle nel percorso di rientro al lavoro attraverso strumenti specifici. Il coinvolgimento dei padri rappresenta una misura innovativa che vogliamo sperimentale sul territorio perché le responsabilità genitoriali siano pienamente condivise all’interno delle famiglie piemontesi”.

Durante l’incontro sono stati anche presentati altri bandi legati al tema “Conciliazione dei tempi di vita tra il lavoro e la famiglia”:

  • Realizzazione e prima attivazione di nidi o micro-nidi aziendali,anche in ambito rurale
  • Azioni finalizzate all’aggiornamento continuo delle donne assenti dal lavoro per periodi medio/lunghi legate ad esigenze di Conciliazione e alla facilitazione del rientro al lavoro
  • Sostegno a modalità flessibili di organizzazione del lavoro
  • Sostegno alla realizzazione di centri di custodia oraria e di nidi in famiglia in comuni privi di servizi per la prima infanzia
  • Sostegno alla costituzione delle “banche dei tempi”

Per info www.regione.piemonte.it/lavoro/pari/fondo_conc_tempi.htm

Annunci

Archiviato in:economia, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,689 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: