WOMAN's JOURNAL

Le donne dell’età di mezzo vogliono uscire allo scoperto

“Quanto son belle le mamme del mondo”, diceva una celebre canzone, ma anche le nonne, e le donne tutte, anche se quelle che si trovano nell’età di mezzo, tra giovinezza e vecchiaia, possono non sentirsi così sicure di sé. Per questo a Roma è nata Lei può, un’associazione di donne dai sessant’anni in su (anno più anno meno) che vuole rivendicare il ruolo delle donne mature nella società (nella foto una campagna pubblicitaria di Comptoir de Cotonniers che ritrae mamme e figlie). Inoltre il 2012 sarà per l’Unione europea l’anno della vecchiaia attiva, per stimolare i governi a promuovere politiche di lavoro, inclusione sociale e benessere rivolte ai baby boomers e che in Europa fra quarant’anni saranno il 30% della popolazione, un messaggio che l’Associazione condivide a pieno e cerca di promuovere.

Lei può raccoglie un centinaio di iscritte, che arrivate alla pensione riflettono su cosa significhi essere donna e non più giovane. “Perché un anziano maschio è serio e autorevole mentre se è una signora è solo vecchia? – si legge sul sito -. Il mercato, l’unico soggetto attivo nei nostri confronti, ci sprona a restare identici a noi stessi, e, soprattutto se siamo signore, a far di tutto per farci esibire un’età apparente che pretende di sconfiggere l’età anagrafica attraverso faticose manipolazioni. L’operazione è inutile e il mutamento biologico è reale”. Insomma, con qualche ruga in più ci si sente comunque belle e soprattutto l’estetica non è tutto. Per questo obiettivo dell’associazione è “concorrere a diffondere la consapevolezza delle discriminazioni basate sull’età e promuovere la solidarietà inter ed intra generazionale“.

In occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia Lei può  promuove un approfondimento sulle donne del Risorgimento, tra cui le “giardiniere“, le donne appartenenti alla Carboneria, la società segreta pre-repubblicana che promuoveva ideali liberali e costituzionali.

Annunci

Archiviato in:Politica, società, stereotipi, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,523 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: