WOMAN's JOURNAL

Imparare a fare la mamma per davvero

Camila è una neomamma di Viola, un anno e mezzo. A 37 anni il primo figlio e la scoperta che la maternità è tutto tranne che una “dolce attesa”. Ma Camilla, che di cognome fa Raznovich, è anche una conduttrice tv (su Rai tre con Amore Criminale) ed è suo il nuovo blog sul sito Leiweb del Corriere della sera. “M’ammazza” è l’eloquente titolo che spiega bene quale fatica deve affrontare una mamma, che è stata poco preparata alle fatiche della maternità, perché è forte lo stereotipo che vede le donne madri, felici e contente.

Prima e durante la gravidanza, ero abituata a vedere il mondo delle future mamme come un batuffolo di cotone color rosa antico, in cui tutto accade beatamente, quasi uno stato trascendentale… Maddeché?”

scrive la Raznovich per inaugurare la sua rubrica, “avrei voluto incontrare qualche “giàmamma” che mi mettesse in guardia, che mi preparasse al triathlon che stavo per affrontare, invece niente. Mi piacerebbe capire perché c’è una sorta di bugia collettiva sulla percezione della gravidanza. Mentono sapendo di mentire. Tutti“. Il primo post ha ricevuto 50 commenti, non male per un primo articolo, segno che il tema è caldo. Leggi il post “Ma quale dolce attesa?”

E dopo la gravidanza viene la crescita del pupo, così Camila scrive dell’esperienza dei giardinetti con la figlia, “un mondo fatto di gerarchie e anzianità, di simpatie e alleanze, un mondo di mamme agguerrite pronte a difendere con l’infamia la dignità del loro bambino! No, non sto esagerando, è un po’ come andare in guerra, devi essere preparata psicologicamente”. Anche i commenti appassionati delle lettrici e dei lettori, contribuiscono a raccontare una realtà spesso taciuta, crudele ed avvincente.

Advertisements

Archiviato in:economia, salute, società, , , , , , , ,

One Response

  1. L. ha detto:

    “un mondo fatto di gerarchie e anzianità, di simpatie e alleanze, un mondo di mamme agguerrite pronte a difendere con l’infamia la dignità del loro bambino! No, non sto esagerando, è un po’ come andare in guerra, devi essere preparata psicologicamente”

    non è questa la realtà in cui vorrei crescere il mio (chissà) futuro bambino…ok essere genitori…ma usare l’infamia è solo deleteria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,130 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 15 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: