WOMAN's JOURNAL

Se il mostro è lei: 23 donne svedesi indagate per pedofilia

di Patrizia Garzena, corrispondente dalla Svezia

La Svezia è salita agli onori della cronaca internazionale nelle scorse settimane ma stavolta per mostrare al mondo la faccia oscura del pianeta femminile.

Sono 23 le donne indagate a gennaio nell’ambito di un’inchiesta che è partita in autunno nella regione centrale del Dalarna (nella foto Tällberg) e che ha permesso di scoprire una rete di distribuzione di materiale pedopornografico diffusa in varie contee della Svezia centromeridionale.

A capo dell’organizzazione c’era un uomo di 42 anni ma la rete comprendeva, appunto, una ventina di donne in una fascia di età che va dai 37 ai 70 anni, residenti in 22 comuni svedesi.

“La maggior parte delle indagate” ha spiegato il pubblico ministero Niclas Eltenius di Falun all’agenzia di stampa TT nelle scorse settimane “ha preso le distanze dall’accaduto ma c’è chi ha ammesso di aver fatto uso di materiale pornografico giustificandosi con il discorso della solitudine o della curiosità”.

“E’ un caso che ha dell’incredibile” ha commentato Anette Stenius della polizia del Dalarna “perché anche se il numero delle donne responsabili di reati violenti in ambito familiare è molto più alto di quello che si pensa, la pedofilia resta un campo di reato prettamente maschile”.

Ma il vero problema, secondo Niklas Långström, professore del Karolinska Institutet ed esperto di crimini sessuali, sarebbe in realtà un altro: “Gli uomini sono la maggioranza tra i responsabili di reati sessuali denunciati alla polizia. Ma esiste un sommerso di reati che non vengono denunciati e tra questi il numero delle donne potrebbe essere ben più alto di quello che si pensa. La verità è che si sa ancora molto poco delle ragioni che spingono una donna a usare materiale pornografico e i casi studiati sono ancora un netta minoranza per poter dare degli indizi significativi”.

Annunci

Archiviato in:esteri, società, ,

One Response

  1. Laura Preite ha detto:

    interessantissimo argomento e purtroppo negato. Mi è capitato di parlare con diversi professionisti che si occupano di pedofilia e che mi hanno confermato la diffusione del fenomeno anche tra le donne. Il problema però è ancora molto sommerso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Unifem news

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Women watch delle Nazioni Unite

  • UN gender equality news feed ottobre 13, 2011
    The Womenwatch RSS feed has moved to UN gender equality news feed. Please update your news reader and bookmarks.

tweets

Scrivici

Segnalaci la tua lettura preferita a tema donne, relazioni e genere redazionewj@gmail.com

Visite

  • 29,524 volte

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere le notifiche dei nuovi articoli

Segui assieme ad altri 14 follower

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: